loading...

Gli italiani hanno già deciso: “Se perde, Renzi si dimetta”

Il fronte del “no” allunga il vantaggio. Intanto gli italiani bocciano il governo. E aspettano la sconfitta al referendum per mandare a casa Renzi

loading...

1477736521-olycom-20161027062015-21111658

Sondaggi amari per Matteo Renzi. Uno dopo l’altro stanno certificando il suo fallimento politico.

Ieri Renato Brunetta glieli ha sbandierati sotto il naso. “Nonostante la spaventosa invasione mediatica di Renzi i ‘Sì’ continuano a calare – ha rilevato il presidente dei deputati azzurri – gli effetti speciali delle ultime settimane non hanno prodotto alcun risultato, anzi, hanno prodotto l’effetto contrario”. Secondo il sondaggio fatto da ScenariPolitici per l’Huffington Post, il 66% degli intervistati ritiene che il premier dovrebbe lasciare Palazzo Chigi qualora dovesse perdere al referendum del 4 dicembre.

Il problema non sono sole le riforme costituzionali. Come spiega Renato Mannheimer nel sondaggio pubblicato oggi sul Giornale, “meno di un quarto degli italiani (23,2%) giudica positivamente l’azione del governo. In particolare, è il 3,5% a valutarla ‘molto positivamente’ e il 19,7% a definirla ‘abbastanza positivamente’ – continua – viceversa, il 74% si esprime negativamente: una parte, il 27%, lo valuta ‘molto negativamente’, mentre la maggioranza, il 47%, ‘abbastanza negativamente’ (il restante 3% non si esprime)”. Numeri drammatici per il premier che ora si trova a dover fare i conti con il referendum sulle riforme costituzionali. E lì le previsioni sono davvero tetre, almeno per lui. Il fronte del “no” è, infatti, dato in netto vantaggio da tutti i sondaggi che hanno sondato il terreno. Ixè, Index Research e Eumetra Monterosa sono concordi nel rilevare che i “sì” hanno perso più di sei punti percentuali in meno di due mesi, mentre i “no” ne hanno guadagnati altrettanti.

Nelle ultime settimane Renzi ha cercato di slegare la propria sopravvivenza a Palazzo Chigi dal risultato del referendum. Ormai, però, il danno è fatto. Secondo le persone sentite da ScenariPolitici perl l’Huffington Post, “il premier ha fatto un grave errore a personalizzare, in principio, la consultazione del 4 dicembre. Per il 68% infatti la personalizzazione favorirà le ragioni del ‘no'”. E questo avrà conseguenze anche sul periodo successivo al voto. “Secondo il 66% degli intervistati infatti il premier dovrebbe lasciare il suo incarico – si legge ancora nel sondaggio – solo il 24% vorrebbe che Renzi rimanesse a Palazzo Chigi nonostante la sconfitta al referendum”.

 

Fonte: ilgiornale.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *