loading...

La polizia smaschera la bufala sul Blue Whale

loading...

Fenomeno sconosciuto fino a qualche settimana fa, il Blue Whale Challenge è diventato una vera e propria ossessione da quando il servizio delle ‘Iene’ ne ha mostrato la pericolosità e sono spuntati i primi casi di suicidio anche in Italia. Quello che comunemente è conosciuto come “Il gioco del suicidio” ha causato la morte di moltissimi giovani in Russia e sembra si stia diffondendo in tutto il mondo (diversi i casi in Gran Bretagna, Brasile e Francia) compreso il nostro paese.

Proprio al fine di scongiurare una diffusione potenzialmente catastrofica, la polizia italiana ha provato a sensibilizzare sull’argomento i cittadini attraverso la propria pagina social. L’occasione adatta si è presentata quando sui social si è diffusa una bufala che vedeva coinvolta l’ignara sede di un supermercato: si tratta di un immagine in cui si legge: “Attenzione! nn rispondete se vi chiama questo numero 051 6041111 è della Blue Whale. Fate Girare”.

Il messaggio in questione si è diffuso in maniera virale in pochissimo tempo e la Polizia (che da qualche anno si occupa di informare gli utenti social di bufale e truffe) ha fatto presente che la comunicazione fornita nell’immagine era semplicemente, uno scherzo: “CREATO DA QUALCHE BURLONE PUBBLICIZZANDO UNA UTENZA DI UN ESERCIZIO COMMERCIALE”.

Nel post la polizia italiana spiega anche in cosa consiste il Blue Whale partendo dalla genesi del nome: “Parliamo di Blue Whale che tradotto letteralmente è balena blu che idealmente si rifà al comportamento tipico delle balenottere azzurre che, ad un certo punto della loro vita, senza apparente motivo, si spiaggiano e muoiono”. Infine viene specificato in cosa consiste il “gioco”, ovvero in una pratica che attraverso delle prove rituali conduce i giovani al suicidio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *