loading...

Matteo Renzi: “Basta egoismi, niente soldi ai Paesi Ue che non accolgono i migranti”

img1024-700_dettaglio2_matteo-renzi-info

loading...

Ai microfoni di Fanpage.it, il Presidente del Consiglio Matteo Renzi fa il punto sulla questione immigrazione e, relativamente ai fatti di Gorino, spiega: “Occorre avere equilibrio e buonsenso, in questo momento dobbiamo stemperare la tensione e abbassare i toni, evitando di dare ciascuno la propria opinione come fossimo commissari tecnici della Nazionale di calcio”. La critica netta è invece nei confronti delle politiche Ue in materia di immigrazione: “Cambierei tutto, È chiaro che non possiamo accogliere tutti, ma deve esserci la consapevolezza che si tratta di un problema comune, senza giocare su sentimenti di odio e intolleranza.

La Ue deve lavorare di più e meglio in Africa, deve farsi carico della questione perché non è pensabile che si alzino i muri”. E sul punto annuncia la linea dura dell’Italia: “Se il Parlamento mi sosterrà, la linea del Governo sarà ‘niente soldi a chi non accoglie i migranti’ e siamo pronti anche a mettere il veto sul bilancio Ue”.

Non mancano riferimenti polemici ai 5 Stelle, sulla questione del ddl taglia stipendi: “Sono in difficoltà, perché una volta trova il complotto dei frigoriferi, una volta scopre che l’assessore Muraro era la consulente di quelli che hanno fatto Mafia Capitale, poi vede che a Torino ha problemi con le mostre… Per cercare di recuperare provano a cavalcare la polemica sugli stipendi dei parlamentari, ma la verità è che ad oggi, dopo aver restituito i soldi, comunque un parlamentare del MoVimento 5 Stelle prende il doppio di quanto guadagna il Presidente del Consiglio”. “Se vogliono davvero tagliare i costi della politica”, chiude Renzi, “hanno una grande occasione, il referendum del 4 dicembre”.

 

Fonte: fanpage.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *