loading...

Multano le auto senza assicurazione, ma nascondono qualcosa

assunzione

loading...

Avevano il compito di attribuire una sanzione a chi fosse sprovvisto di assicurazione, eppure erano i primi ad essere insolventi.  E’ successo a sei vigili motociclisti del reparto di massima eccellenza del Corpo.  I vigili in questione dovevamo fermare e sanzionare i veicoli che non avessero l’Rca sui loro mezzi privati, eppure loro stessi non la possedevano. In queste ore è stato aperto per loro un procedimento, per danni all’immagine del Corpo, a termine del quale verranno sospesi ed indotti a corrispondere una sanzione pecuniaria. I sei non pagavano l’assicurazione convinti di essere al riparo da ogni provvedimento sanzionatorio, forti della divisa che indossavano. E invece proprio da colleghi ben più diligenti ed in grado di onorare l’appartenenza alla corporazione, la loro malefatta è stata scoperta. Tra coloro che credevano di rimanere impuniti anche due dirigenti sindacali molto in vista nel Corpo. Di certo la loro preoccupazione non era quella di dare il buon esempio. Nell’aprile di quest’anno già si era registrata una strana anomalia nell’attribuire multe ai veicoli in divieto di sosta nella Capitale. A quel tempo Era stata proprio un’impiegata di un’agenzia assicurativa a denunciare la disparità di trattamento, poiché le auto private dei vigili, pur se parcheggiate nelle stesse condizioni delle altre, rimanevano immuni dalle multe. Si era gridato ben presto allo scandalo, fino a arrivare in tribunale.

Fonte: direttanews.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *