loading...

Professione? Occupatore seriale di case. Non può essere espulso perché pregiudicato senza fissa dimora

Dopo la vicenda della casa di Thiene occupata fingendo di svolgere dei lavori di manutenzione, ne occupa abusivamente un’altra. Denunciato di nuovo Adil Chabab

1477459176841-jpg-professione__occupatore_seriale_di_case__non_puo_essere_espulso_perche_pregiudicato_senza_fissa_dimora

loading...

Vi ricordate la notizia di quel nordafricano che, insieme al suo connazionale, con la scusa di dare una ritoccatina ad una casa di via Marconi a Thiene, ci è entrato e non è più uscito? O meglio, ne è uscito dopo mesi e mesi costringendo la proprietaria, Tiziana Zuccolo, ad un’estenuante battaglia legale culminata con il sequestro preventivo dell’abitazione da parte della Polizia Locale.

Ebbene, Adil Chabab, marocchino, nullafacente, ne ha occupata un’altra.  La casa si trova in via Masere e, venerdì mattina, quando gli agenti hanno eseguito il blitz, lo hanno trovato mentre dormiva tranquillamente a letto. Questa volta, lo straniero, non avendo lavoretti di manutenzione da svolgere, ha dovuto, per entrare, rompere il vetro di una delle finestre dell’abitazione sfitta.

I proprietari, una coppia di coniugi, allibiti, se lo sono trovato con tutte le sue cose nell’appartamento, e da qui, la denuncia per violazione di domicilio e l’intervento dell’altra mattina da parte dei poliziotti del comandante Giovanni Scarpellini, che lo hanno sorpreso nel sonno, comodamente in pigiama, come se quella fosse casa propria da sempre. Pare che l’immobile fosse stato occupato da due persone, ma al momento del blitz c’era solo Chabab, che colleziona denunce una dopo l’altra.

Il paradosso della nostra giustizia è che, l’uomo senza fissa dimora, non può nemmeno essere espulso per via dei reati commessi negli anni. Reati che hanno fatto scaturire dei procedimenti giudiziari che sono attualmente in corso e che costringono il pregiudicato a rimanere nel nostro territorio.

 

Fonte: ilpopulista.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *