loading...

Referendum, Alessandra Ghisleri: il No di Berlusconi vale 4 punti percentuali

1477635858301-jpg-alessandra_ghisleri

loading...

 

Silvio Berlusconi pare aver rotto gli indugi. Sul referendum ha deciso: si vota “no” e si fa campagna per il “no”. La prima conferma è arrivata col video-intervento al Tg5, dunque il Cavaliere ha ripetuto il suo “no” in altre occasioni.

Pessime notizie, per Matteo Renzi e per il fronte del “sì” che contava nella non-belligeranza di Berlusconi, o quantomeno in un suo intervento meno deciso e più in là nel tempo. Il punto, ora, è comprendere che peso possa avere la presa di posizione del leader di Forza Italia. E una risposta, in tal senso, arriva da Alessandra Ghisleri, la sondaggista di fiducia di Berlusconi, secondo la quale l’endorsement per il no di Silvio vale quattro punti percentuali.

Non una “adesione totale” da parte degli elettori di Forza Italia, che per gran parte restano convinti della bontà della riforma, ma comunque un colpo da ko tecnico – o quasi – per il premier: se confermate le previsioni, dunque, il “no” ora avrebbe un vantaggio tra i sei e gli otto punti percentuali (stando alla media dei principali sondaggi). Un vantaggio quasi incolmabile a poco più da un mese dal referendum.

 

Fonte: liberoquotidiano.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *