loading...

Roma, sgominata rete di pedofili: il padre offriva il video della figlia di otto anni

1477467685523-jpg-arrestato_il_padre_offriva_la_figlia_di_8_anni_agli_orchi

loading...

 

Curc, Jenkums, Themaddicted, Protto, Tenat, Frankie, Lovewetpussy. Sono questi i nickname dei sette orchi della rete arrestati in seguito a un’operazione condotta dalla procura di Roma. Secondo gli inquirenti gli indagati “si associavano alla community on-line The Love Zone“. Si tratta di “un’organizzazione criminale transnazionale con circa 45 mila associati – si legge nel capo d’imputazione -costituita in Australia e operante in più Stati”

“Nel corso di una vasta attività finalizzata al contrasto a fenomeni di diffusione e divulgazione di materiale pedo-po**ografico per mezzo internet – si legge negli atti – svolta dalla polizia postale e che ha visto impegnate tanto la polizia federale australiana quanto l’Fbi” . Un’operazione grazie alla quale “è stato possibile ricostruire l’esistenza e l’operatività sul web di un’associazione i cui membri, di diverse nazionalità, hanno partecipato, in Italia e all’estero, ad una ristretta community pedofila.”

E all’interno di questa comunità, spicca l’orrore del quale è accusato uno degli indagati. L’uomo, italiano, ha filmato la figlia di otto anni, per poi offrire la clip ad altri pedofili. E non è tutto: dopo aver messo in rete i video – mascherati nel cosiddetto deep-web – il padre commentava il video della figlia su forum frequentati dalla rete di pedofili.

 

Fonte: liberoquotidiano.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *