loading...

Silvio, Fede e Lele Mora: l’incredibile giro di soldi tra i tre

berlusconi

loading...

L’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, l’ex direttore del Tg4 Emilio Fede e l’agente dei vip Lele Mora. Un trio che per anni ha vissuto il proprio sodalizio e la propria amicizia anche attraverso prestiti ingenti di denaro. Ovviamente chi elargiva era il più ricco dei tre, il cavaliere. Chi riceveva, a quanto pare, era Mora con l’intermediazioni di Emilio Fede.

Ma non sempre tutto è andato per il verso giusto. Lo si capisce leggendo le carte del processo in corso. Adesso Lele Mora ha chiesto di patteggiare una pena di un anno e mezzo di carcere ed esce dal procedimento milanese nel quale era imputato con l’accusa di bancarotta per il fallimento della sua società “Roma Production” e per il prestito da 2 milioni e 850 mila euro ricevuto nel 2010 da Berlusconi, attraverso l’intermediazione di Emilio Fede.

Il direttore, un tempo fedele amico di Silvio, avrebbe però “fatto una cresta” su quella cifra trattenendo per sé parte della somma avuta dall’ex premier e ora è imputato per concorso in bancarotta. Il suo procedimento è attualmente in fase di udienza preliminare davanti al gup Maria Carla Sacco che dovrà stabilire se accogliere o respingere la richiesta di rinvio a giudizio presentata dal pm Eugenio Fusco.

Da notare che dopo il patteggiamento ottenuto oggi da Lele Mora sale a ben 8 anni il cumulo delle condanne da lui subite da quando scoppiò il caso Ruby e tutto quello che ne conseguì. L’ex agente dei vip rimarrà comunque affidato ai servizi sociali e non dovrà tornare in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *